Cucina organizzata - un aiuto per la dieta

Stai lottando per perdere peso? La tua cucina è sempre in disordine?

Si dice che la pulizia della tua cucina può avere un impatto diretto sui tuoi tentativi di perdita di peso.

Una recente ricerca suggerisce che il modo in cui organizzi la tua cucina e mostri il tuo cibo - sia sano che malsano - può avere un impatto sui tuoi tentativi di perdita di peso. Non si tratta solo di tenere il barattolo dei biscotti fuori dalla vista. Alcuni di questi fattori scatenanti possono facilmente insinuarsi in te.

Per aiutarti a evitare i fattori scatenanti e a dimagrire con successo, usa questi consigli approvati dai dietologi per riordinare la tua cucina.

Riordina la tua cucina

Il disordine sembra sempre trovare un modo per insinuarsi nelle nostre vite e sui nostri rimpiani della cucina. Le cucine disordinate creano distrazioni, e le distrazioni possono creare trigger emotivi che ci inducono a mangiare impulsivamente e a fare scelte alimentari sbagliate. Uno studio fatto alla Cornell University ha scoperto che le persone con cucine disordinate e caotiche hanno consumato una media di 103 calorie in più rispetto a quelle che si sentivano più in controllo della loro organizzazione in cucina. 

 Un altro studio condotto dal Journal of Psychiatry Research ha mostrato che le persone con banconi disordinati e tendenze all'accaparramento avevano tre volte più probabilità di essere in sovrappeso o obese rispetto a quelle con cucine ben organizzate. Il gruppo disordinato aveva anche più probabilità di soffrire di ansia e altri disturbi dell'umore.

Oltre agli attrezzi da cucina e a qualche spuntino sano, dovresti sempre liberare il bancone della tua cucina! Non affrettare il processo. Metti da parte un po' di tempo per organizzare bene la tua cucina. Svuota gli scaffali, pulisci il frigorifero, raccogli le vecchie ricevute e mettile in una scatola. Quando avrai finito, tutto dovrebbe avere un posto dedicato per vivere. Con il tuo bancone appena svuotato, sarai in grado di concentrarti sui tuoi sforzi per la perdita di peso senza essere distratto da pile di carta disordinata o da dolci invitanti.

Nascondi gli spuntini che contengono calorie inutili

Avere cibi lavorati, come biscotti e patatine fritte, in posti facili da raggiungere può costringerti a fare più affidamento sull'autocontrollo e portare scompiglio nel numero di calorie che mangi al giorno.

La ricerca ci dice che le persone che lasciano cibi processati non salutari, come cereali, caramelle e bibite, sul loro bancone hanno più probabilità di essere in sovrappeso di quelle che non lo fanno. Uno studio ha scoperto che quando le persone lasciavano le caramelle in aree visibili, mangiavano una media di 2,2 pezzi di caramelle in più al giorno. Hanno anche sottostimato la quantità totale di caramelle che avevano consumato.

Le leggi della tentazione non si applicano solo a dolci e snack! Anche tenere l'olio d'oliva vicino ai fornelli può indurti a usarne più del necessario quando cucini. Prendi il controllo della tua cucina e nascondi i tuoi snack ipercalorici. Oppure, per eliminare ogni margine di errore, non comprarli affatto!

Organizza la tua cucina con determinazione

Oltre a tenere gli spuntini ipercalorici fuori dalla vista (e dalla mente!), aiuta anche a mettere gli spuntini sani in punti strategici.

Gli studi dimostrano che è più probabile che afferriamo i primi cibi che vediamo. Per prepararti al successo di uno spuntino sano, apri la dispensa o l'armadio dove tieni i tuoi snack. Poi, identifica il punto in cui i tuoi occhi guardano immediatamente e metti lì un'opzione di spuntino sano.

Un altro modo di organizzare la dispensa per una dieta dimagrante è quello di usare contenitori trasparenti per il cibo sano e contenitori opachi per il cibo non sano. La ricerca mostra che mettere snack e cibo spazzatura in contenitori opachi può diminuire significativamente la quantità che si consuma.


Post più vecchi